News

Le novità a partire da febbraio 2019

Anno nuovo… nuove abitudini, anche nella raccolta porta a porta dei rifiuti!

A partire dal mese di febbraio la gestione della raccolta porta a porta subirà alcune modifiche, adottate per migliorare il servizio e la logistica.
Innanzitutto, i rifiuti dovranno essere esposti non oltre le ore 4:00 del mattino del giorno di raccolta, mentre precedentemente era possibile esporli fino alle ore 6:00 (fa eccezione il Comune di Vallio Terme, per cui si rimanda alle istruzioni sul calendario cartaceo o sul nostro sito). E’ importante rispettare gli orari di esposizione! I percorsi di raccolta infatti possono subire variazioni di orario di settimana in settimana, in base all’organizzazione e l’ottimizzazione del servizio.

In alcuni Comuni inoltre si è deciso di cambiare i giorni di raccolta e le frequenze.
La variazione più importante riguarda il giorno dedicato alla raccolta vetro che interesserà la maggior parte dei Comuni.

I cittadini potranno verificare nel dettaglio le novità relative al proprio Comune sui calendari cartacei e sul sito internet www.differenzaincomune.it.

Ricordiamo che i calendari cartacei 2019 si possono ritirare presso il proprio Comune negli orari di apertura, ad eccezione degli abitanti di Vobarno che devono recarsi allo sportello My City Point, adiacente alla Biblioteca comunale di Vobarno, e degli abitanti di Gavardo che devono recarsi allo sportello di SAE Valle Sabbia in Piazza De Medici a Gavardo.

Dai primi giorni di febbraio, i cittadini potranno anche ritirare la fornitura annuale di sacchi per gli imballaggi in plastica e lattine, presentandosi in Comune con una bolletta TARI (tassa rifiuti) o con il codice fiscale dell’intestatario della tassa. Non è prevista invece la fornitura di sacchi per il conferimento dell’umido: per questo rifiuto infatti è sufficiente utilizzare sacchi di carta o di materiale biodegradabile e compostabile, come quelli utilizzati per la spesa al supermercato.

Il 2019 sarà all’insegna di traguardi ecologici con l’impegno e la collaborazione di tutti. Effettuare la differenziazione dei rifiuti, oltre ad essere un obbligo di legge, è segno di civiltà, di attenzione e rispetto per l’ambiente e per il paese in cui viviamo ed è importante perché riduce i rifiuti destinati agli impianti di smaltimento e li trasforma in nuova ricchezza per il nostro pianeta.

CONDIVIDI
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn